Benvenuto •
Welcome •
Willkommen •
Bienvenue •
Welkom •
Välkommen •
Acolhida •
Bienvenido •
добро пожаловать •
歡迎 •
ترحيب •
Karşılama

Hotel Concorde Fiera - Dintorni

Parco degli Aironi
15 Ott

Parco degli Aironi

Il Parco degli Aironi, raro esempio in Regione Lombardia di recupero di cava, con delibera n° 240 della Provincia di Varese, insieme a tutta l’area prospiciente il Fontanile di San Giacomo. Ha ottenuto il riconoscimento dei requisiti ambientali per essere insignito della veste di Parco Locale di Interesse Sovraccomunale ed entrare a far parte della Rete Ecologica Regionale.

Il Parco degli Aironi si presenta con 45 ettari di verde e con circa 14.500 essenze arboree piantate. In base alla loro abbondanza o meno, si possono individuare varie zone.

Zona Animali

All’interno dei recinti degli animali è presente un piccolo bosco costituito quasi esclusivamente da  Robinia pseudoacacia L.
Lo strato erbaceo è essenzialmente costituito da graminacee appartenenti a diversi generi.

Pratone

Quest’area dalla primavera all’autunno risulta ricca di specie floristiche spontanee. Le specie arboree che lo circondano sono invece da ricondurre a passate piantumazioni o a ingressi spontanei come nel caso delle robinie. Si possono incontrare alcune specie di frassino, ontani, alnus, betulle e varie specie di pioppi. Particolare interesse naturalistico riveste il Canneto. Ubicato in prossimità del corso d’acqua che porta al lago.

Arbusteto

Si tratta di un arbusteto igrofilo ubicato intorno all’area di birdwatching. Settore, caratterizzato fino a poco tempo fa dalla presenza quasi esclusiva di Buddleja davidii, specie aliena ed infestante. Nel parco sono anche presenti numerose specie di funghi.

Fauna

Il Parco ospita numerose specie dell’avifauna tipica degli ambienti umidi lombardi, insieme a quelle migratorie che ivi trovano ristoro.
Aree recintate destinate al pascolo di animali unici e difficilmente osservabili in natura come il Cervo, il Daino e il Muflone. Un’occasione irripetibile per conoscere da vicino questi animali, imparare a distinguere le specie vegetali tipiche delle nostre zone da quelle invasive che giungono da lontano per opera dell’uomo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi